Anomalie Servizi PCT – Consultazione

Si comunica che a causa di anomalie da parte del sistema Ministeriale (non di Servicematica), si stanno verificando delle interruzioni temporanee nei sistemi di consultazione dei fascicoli telematici.

Consigliamo di ripetere l’operazione in un secondo momento, se non dovesse andare a buon fine.

Ricordiamo che sarà possibile depositare telematicamente con Service1 seguendo l’apposita guida al seguente link LINK GUIDE

PATCH DAY SETTEMBRE 2022 – Interruzione dei servizi settore civile, del Portale dei Servizi Telematici e del Portale del Processo Penale Telematico

Per attività di manutenzione si procederà all’interruzione dei sistemi civili al servizio di tutti gli Uffici giudiziari dei distretti di Corte di Appello dell’intero territorio nazionale, nonché del Portale dei Servizi Telematici e del Portale delle Vendite Pubbliche, incluso il Portale del Processo Penale Telematico, con le seguenti modalità temporali:

dalle ore 16:00 alle ore 20:00 di venerdì 16 settembre 2022, salvo conclusione anticipata delle operazioni.

Durante l’esecuzione delle attività di manutenzione, rimarranno attivi i servizi di posta elettronica certificata e saranno, quindi, disponibili le funzionalità relative al deposito telematico del settore civile da parte degli avvocati, dei professionisti e degli altri soggetti abilitati esterni anche se i messaggi relativi agli esiti dei controlli automatici potrebbero pervenire solo al riavvio definitivo di tutti i sistemi.

Non sarà invece possibile consultare i fascicoli degli uffici dei distretti coinvolti dal fermo dei sistemi.

Si rammenta che l’attività di manutenzione del Portale dei Servizi Telematici renderà indisponibili tutti i servizi informatici ivi esposti e, in particolare:

  • tutte le funzionalità del portale dei servizi telematici;
  • tutte le funzioni di consultazione da parte dei soggetti abilitati esterni;
  • i pagamenti telematici compreso il pagamento del contributo di pubblicazione di – un’inserzione sul Portale delle Vendite;
  • l’accesso al Portale Deposito atti Penali per il deposito con modalità telematica di atti penali;
  • l’accesso al Portale di consultazione dei SIUS distrettuali per Avvocati;
  • l’accesso agli avvisi degli atti penali depositati in cancelleria.

Ricordiamo che sarà possibile depositare telematicamente con Service1 seguendo l’apposita guida al seguente link LINK GUIDE

Interruzione servizi informatici settore civile del Distretto di Trieste

Si comunica che, per attività di manutenzione straordinaria, i servizi del settore civile su tutti gli uffici giudiziari del distretto di Corte di Appello di Trieste subiranno un fermo

dalle ore 16.00 di venerdì 16 settembre 2022 fino, presumibilmente, alle ore 13.00 di sabato 17 settembre 2022.

Durante tali operazioni rimarranno attivi i servizi di posta elettronica certificata e le funzionalità relative al deposito telematico da parte degli avvocati e degli altri soggetti abilitati esterni anche se i messaggi relativi agli esiti dei controlli automatici potrebbero pervenire solo al riavvio definitivo dei sistemi.

Le modifiche potrebbero interessare l’intero territorio nazionale coinvolgendo anche i sistemi del civile.

Ricordiamo che sarà possibile depositare telematicamente con Service1 seguendo l’apposita guida al seguente link LINK GUIDE

Interruzione programmata sui sistemi per i minorenni in tutti i distretti di Corte di Appello

Al fine di consentire l’installazione di modifiche correttive sui sistemi per i minorenni,  si procederà all’interruzione dei relativi servizi in tutti i distretti di Corte di Appello

dalle 15:00 di domenica 17 luglio alle 12:00 di lunedì 18 luglio p.v.

In detto arco temporale i servizi sui sistemi per i minorenni non saranno pertanto disponibili.

Le modifiche potrebbero interessare l’intero territorio nazionale coinvolgendo anche i sistemi del civile.

Ricordiamo che sarà possibile depositare telematicamente con Service1 seguendo l’apposita guida al seguente link LINK GUIDE

Interruzione programmata dei servizi informatici settore penale in tutti i distretti di Corte di Appello

Al fine di consentire l’installazione di modifiche correttive sui sistemi di cognizione penale, in tutti i distretti di Corte di Appello si procederà all’interruzione dei relativi servizi

dalle 15:00 di martedì 19 luglio alle 11:00 di mercoledì 20 luglio p.v.

In detto arco temporale i servizi di deposito sul Portale del Processo Penale Telematico e sul Portale NDR non saranno disponibili, anche se fosse rilasciata la relativa ricevuta di deposito.

Le modifiche potrebbero interessare l’intero territorio nazionale coinvolgendo anche i sistemi del civile.

Ricordiamo che sarà possibile depositare telematicamente con Service1 seguendo l’apposita guida al seguente link LINK GUIDE

Anomalie servizi PCT – Terza PEC

Si comunica che a causa di anomalie da parte del sistema ministeriale (non di Servicematica), si riscontrano ritardi nella ricezione della Terza PEC.

Non ci sono comunicazioni da parte del Ministero sulla procedura da eseguire.

Consigliamo di contattare le cancellerie di riferimento per verificare lo stato di ricezione del deposito.

PATCH DAY LUGLIO 2022 – Interruzione servizi informatici per modifiche correttive, migliorative ed evolutive

Per attività di manutenzione si procederà all’interruzione dei sistemi civili di tutti gli Uffici giudiziari dei distretti di Corte di Appello dell’intero territorio nazionale, nonché del Portale dei Servizi Telematici e del Portale delle Vendite Pubbliche, incluso il Portale del Processo Penale Telematico, con le seguenti modalità temporali:

Dalle ore 17:00 di venerdì 8 luglio sino alle ore 10:00 di lunedì 11 luglio c.a., salvo conclusione anticipata delle operazioni.

Durante l’interruzione rimarranno attivi i servizi di posta elettronica certificata e saranno, quindi, disponibili le funzionalità relative al deposito telematico del settore civile da parte degli avvocati, dei professionisti e degli altri soggetti abilitati esterni anche se i messaggi relativi agli esiti dei controlli automatici potrebbero pervenire solo al riavvio definitivo di tutti i sistemi.

Non sarà invece possibile consultare i fascicoli degli uffici dei distretti coinvolti dal fermo dei sistemi.

Ricordiamo che sarà possibile depositare telematicamente con Service1 seguendo l’apposita guida al seguente link LINK GUIDE

Trasporti pubblici: arriva il bonus dipendenti

Contributo per i dipendenti degli studi professionali che utilizzano trasporti pubblici

In arrivo un contributo per i dipendenti degli studi professionali che utilizzano i trasporti pubblici. Il rimborso è pari al 50% delle spese sostenute e può arrivare ad un massimo di 200 euro. Le domande per i costi sostenuti nel 2021 potranno essere presentate dal 1° luglio al 30 settembre.

Ideato e messo a disposizione degli iscritti a Ebipro, l’incentivo ha riaperto la possibilità per i titolari degli studi professionali di richiedere un rimborso delle spese sostenute per l’acquisto di hardware destinati allo smart working. Nel periodo da marzo a luglio 2020, ci sono state tantissime domande per questa misura, fino ad arrivare ad erogare più di 3 milioni di euro per 7.148 dipendenti.

Nel 2020, il boom delle erogazioni ha riguardato il sostegno al reddito, con un contributo una tantum di 250 euro per ogni dipendente con sospensione o riduzione dell’orario di lavoro. L’ente ha versato più di 10 milioni di euro a favore di 41mila dipendenti.

Il nuovo beneficio per il trasporto pubblico locale, spiega Leonardo Pascazio, presidente di Ebipro, «non si limita ad andare incontro alle esigenze dei lavoratori ma ha una finalità politico-sociale. Puntiamo a incentivare l’utilizzo dei mezzi pubblici rispetto a quello delle vetture private, per far fronte ai rincari dei carburanti e promuovere scelte di trasporto più sostenibili ed ecologiche. Ci aspettiamo un gran numero di domande e contiamo di dare i rimborsi a tutti coloro che hanno i requisiti».

Come richiedere il rimborso

Il contributo verrà finanziato con 3.5 milioni, che fanno parte delle risorse stanziate per il welfare. Il bonus può essere richiesto dai dipendenti degli studi professionali per l’abbonamento che copre il tragitto casa-lavoro. Ovviamente, il contributo non copre le spese per figli o altri familiari.

Per ottenere il rimborso si può presentare soltanto una domanda all’anno. Dal 2023, la domanda dovrà essere presentata dal 1° gennaio al 30 giugno.

Ebipro sottolinea che possono essere rimborsati soltanto gli abbonamenti, e che non sarà possibile chiedere il contributo per i biglietti a tempo, anche se durano per più giorni. Non possono essere conteggiate nemmeno le carte di trasporto integrate che hanno altri servizi, come l’ingresso a spettacoli o musei.

La domanda deve essere presentata online, tramite l’area riservata del sito di Ebipro. Basterà allegare la copia delle ricevute di pagamento, la copia dell’ultima busta paga e la copia della tessera di abbonamento.

L’ente può richiedere anche dei documenti integrativi, che dovranno essere forniti in dieci giorni, altrimenti la pratica verrà respinta. Nel caso in cui la domanda venga accolta, il rimborso verrà erogato entro 4 mesi.

Ebipro, dal 1° maggio ha attivato i rimborsi a sostegno dello smart working. I rimborsi vengono erogati ai datori di lavoro che hanno acquistato strumenti informatici per i propri dipendenti in smart working. Gli strumenti per cui sono previsti rimborsi sono: tablet o pc, mouse, stampanti, webcam, tastiere e cuffie.

Per ogni dipendente è previsto un rimborso di 300 euro, a ai datori di lavoro spettano al massimo 900 euro di rimborsi. La domanda di contributo deve essere presentata online entro 60 giorni dalla data d’acquisto.

 

——————————–

LEGGI ANCHE:

Corsi della Scuola Superiore della Magistratura aperti agli avvocati del libero foro

Le raccomandazioni del CNF sul Curatore speciale del minore

Servicematica

Nel corso degli anni SM - Servicematica ha ottenuto le certificazioni ISO 9001:2015 e ISO 27001:2013.
Inoltre è anche Responsabile della protezione dei dati (RDP - DPO) secondo l'art. 37 del Regolamento (UE) 2016/679. SM - Servicematica offre la conservazione digitale con certificazione AGID (Agenzia per l'Italia Digitale).

Iso 27017
Iso 27018
Iso 9001
Iso 27001
Iso 27003
Agid
RDP DPO
CSA STAR Registry
PPPAS
Microsoft
Cisco
Apple
vmvare
Linux
veeam