Viaggiare durante l’epoca del COVID potrebbe presto richiedere un nuovo documento: il passaporto sanitario.

Un passaporto sanitario per tornare a viaggiare

Viaggiare durante l’epoca del COVID potrebbe presto richiedere un nuovo documento: il passaporto sanitario.

Sileri, viceministro della Salute, ha spiegato lo scenario durante un’intervista ad Adnkronos:

“È molto probabile che nel prossimo futuro per svolgere diversi tipi di attività sarà richiesto di comprovare l’avvenuta somministrazione del vaccino.
Non è però un tema di competenza esclusivamente interna: istituzioni internazionali quali la Commissione Europea e l’Oms stanno valutando una proposta di certificato internazionale digitale. Già ora, una volta effettuata, viene rilasciata una normale certificazione di avvenuta vaccinazione.
[…] Da questo documento al ‘passaporto sanitario’ c’è ancora molta strada da fare, ma è senz’altro uno sviluppo possibile”.

L’idea di un documento simile a un passaporto sanitario è già al vaglio di diverse compagnie aeree e aeroporti. Il rischio è che ognuno percorra la propria strada e che i passeggeri si ritrovino a dover usare applicazioni diverse per attestare la loro salute in base al luogo in cui si trovano.

Servirebbe dunque un accordo internazionale a livello governativo che permettesse di giungere a una soluzione uniforme e legittimata.

COME FUNZIONA IL PASSAPORTO SANITARIO

Il passaporto sanitario avrà con grande probabilità la forma di una app scaricabile sul proprio smartphone.
Una volta in aeroporto sarà necessario mostrare il passaporto tradizionale, la carta di imbarco e la schermata della app.

Nella app saranno contenuti i dati personali e quelli sanitari, in particolare l’esito negativo del tampone e/o l’avvenuta vaccinazione contro il COVID, nonché tutti i dettagli connessi (tipo di tampone, clinica dove è stato effettuato, ecc.).

I PROGETTI ATTUALI

Come riporta il Corriere della Sera, al momento sono 4 progetti di passaporto sanitario sviluppati o in via di sviluppo avanzato:

CommonPass, di Commons Project Foundation in collaborazione con il World Economic Forum. Aderiscono le compagnie United Airlines, Cathay Pacific, JetBlue, Lufthansa, Swiss International Airlines, Virgin Atlantic;

Travel Pass, di Iata, principale associazione internazionale di compagnie aeree;

Digital Health Pass , sviluppata da Ibm non solo per le compagnie aeree ma anche per tutte quelle realtà che organizzano eventi, concerti, manifestazioni sportive o altro;

AOKpass, sviluppata dalla Camera di commercio internazionale, International Sos e Sgs Group.

Hai bisogno di computer e di strumenti informatici che ti permettano di svolgere la tua professione in modo sicuro ed efficiente anche da casa? Scopri i nostri prodotti.

——–

LEGGI ANCHE:

Novità: rimborso delle spese legali per gli imputati assolti

COVID: il nuovo rapporto degli italiani con Internet durante 2020

TORNA ALLE NOTIZIE

Iscriviti alla nostra newsletter!

Iscrivendoti al servizio di Newsletter riceverai notizie riguardanti il settore telematico, corsi formativi e le ultime novità riguardanti il tuo lavoro.

Argomenti delle Notizie

Seleziona l'argomento che più ti interessa e leggi le notizie.

Servicematica

Nel corso degli anni SM - Servicematica ha ottenuto le certificazioni ISO 9001:2015 e ISO 27001:2013.
Inoltre è anche Responsabile della protezione dei dati (RDP - DPO) secondo l'art. 37 del Regolamento (UE) 2016/679. SM - Servicematica offre la conservazione digitale con certificazione AGID (Agenzia per l'Italia Digitale).

Iso 27017
Iso 27018
Iso 9001
Iso 27001
Iso 27003
Agid
RDP DPO
CSA STAR Registry
PPPAS
Microsoft
Cisco
Apple
vmvare
Linux
veeam