Riforma della Giustizia, il piano del CNF Servicematica

Riforma della Giustizia, il piano del CNF

Il CNF ha elaborato e pubblicato sul proprio sito un piano per la riforma della Giustizia. L’obiettivo finale delle proposte è mettere al centro del sistema giustizia la persona e il suo bisogno di tutela.

Le proposte del Consiglio Nazionale Forense vanno a supporto del PNRR, il Piano nazionale di ripresa e resilienza, e sono già stata inviate al Governo e al Guardasigilli.

GIUSTIZIA E PANDEMIA

Come ha sottolineato Maria Masi, presidente facente funzioni del CNF, l’emergenza COVID ha esasperato le pessime condizioni dell’amministrazione della Giustizia, dall’edilizia all’informatica, all’organizzazione dei ruoli e del personale.

“Per contenere il rischio della crisi della giurisdizione […] reputiamo necessario invocare l’esigenza di  competenza e di responsabilità, cosi come indifferibile è da considerarsi la specializzazione del giudice, elemento valutato in termini di miglioramento della qualità e dell’efficienza dalle istituzioni europee.

La proposta di riforma mira ad esprimere una visione globale della giustizia, sottesa ai principi di competenza e responsabilità, nella consapevolezza che il sistema complesso, già messo a dura prova nell’ultimo anno, non può e non deve svilirne la funzione essenziale all’attuazione dei valori e dei principi della Costituzione”.

IL PIANO DEL CNF

Il piano del CNF parte da alcuni presupposti:

– la Giustizia è il “motore di sviluppo di una società inclusiva, caratterizzata da più ampi livelli di benessere collettivo, e quindi capace di garantire la soluzione migliore rispetto all’aspettativa di tutela dei cittadini”;

– il settore non può essere riformato solo in termini economici ma deve essere migliorato a partire dai servizi offerti a cittadini e imprese.

Gli elementi su cui puntare per raggiungere l’obiettivo sono 3:

1) Semplificazione
Razionalizzare e semplificare il quadro normativo attuale.

2) Organizzazione
Investire nel miglioramento dell’organizzazione della Giustizia.

3) Competenze
Puntare sulla formazione per accrescere le competenze e la professionalità degli operatori del settore, in particolare degli addetti alla gestione degli uffici.

Il risultato dovrebbe essere un sistema Giustizia caratterizzato da minori costi e tempi e maggiori servizi.

Qui il testo completo del piano del CNF per la riforma della Giustizia a supporto del PNRR.

 

Rendi il tuo lavoro più digitale, scopri i prodotti Servicematica.

——–

LEGGI ANCHE:

Cassa Forense e COVID: nuovi indennizzi per chi si è ammalato

Decreto Covid, le novità per la Giustizia

TORNA ALLE NOTIZIE

Iscriviti alla nostra newsletter!

Iscrivendoti al servizio di Newsletter riceverai settimanalmente notizie riguardanti il settore telematico, corsi formativi e le ultime novità riguardanti il tuo lavoro.

Argomenti delle Notizie

Seleziona l'argomento che più ti interessa e leggi le notizie.

Servicematica

Nel corso degli anni SM - Servicematica ha ottenuto le certificazioni ISO 9001:2015 e ISO 27001:2013.
Inoltre è anche Responsabile della protezione dei dati (RDP - DPO) secondo l'art. 37 del Regolamento (UE) 2016/679. SM - Servicematica offre la conservazione digitale con certificazione AGID (Agenzia per l'Italia Digitale).

Iso 27017
Iso 27018
Iso 9001
Iso 27001
Iso 27003
Agid
RDP DPO
Microsoft
Cisco
Apple
vmvare
Linux
veeam

ll sito utilizza cookie tecnici, di terze parti e cookie analytics per ottimizzare il sito. Cliccando "OK" accetti l'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi