Modifiche al Codice del Processo Amministrativo Servicematica

Modifiche al Codice del Processo Amministrativo

Il decreto legge n. 80/2021, convertito con la legge n. 113/2021, introduce alcune modifiche al Codice del Processo Amministrativo.

L’obiettivo è rafforzare le capacità delle PA in accordo con l’attuazione del PNRR, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

LE NOVITÀ DEL DECRETO

Le novità contenute nel decreto riguardano:

  • – gli addetti all’ufficio del processo e le modalità d’impiego;
  • – il reclutamento del personale a tempo determinato per supportare la realizzazione dei progetti legati alla giustizia presentati dal PNRR;
  • – le attività di formazione;
  • – il monitoraggio delle attività degli addetti all’ufficio per il processo, misure relative al personale e smaltimento dell’arretrato;
  • – le misure urgenti per il potenziamento della Scuola superiore della magistratura;
  • – le modifiche al Dlgs n. 116/2017;
  • – la parità di genere.

LE MODIFICHE AL CODICE DEL PROCESSO AMMINISTRATIVO

Le modifiche al Codice del Processo Amministrativo sono contenute nel Capo II (artt. 11-17 quater), “Misure urgenti per la giustizia ordinaria e amministrativa”.

Particolarmente interessante è l’art.17 che tratta le modalità di smaltimento dell’arretrato.

Per favorirne l’elaborazione, il decreto introduce la possibilità di svolgere da remoto le udienze straordinarie dedicate.

È compito del Presidente del Consiglio di Stato emanare un decreto che indichi le linee guida da seguire in tutti gli uffici della Giustizia amministrativa. Nel decreto vanno indicati i compiti degli Uffici per il processo, tra cui la definizione dei casi prioritari e lo scadenziario dei risultati intermedi e finali attesi.

Il Consiglio di presidenza della Giustizia amministrativa ha il compito di programmare ulteriori udienze straordinarie, sempre con l’obiettivo di smaltire i lavori arretrati e sempre nell’ottica di rispettare gli obiettivi stabiliti dal PNRR per la giustizia amministrativa.

Inoltre, il Consiglio aggiorna il numero di affari assegnati al presidente del collegio e ai magistrati componenti dei collegi. I magistrati partecipano alle udienze straordinarie su base volontaria.
 Tali udienze straordinarie non possono riguardare i giudizi di ottemperanza, i riti in materia di accesso ai documenti amministrativi e la tutela contro l’inerzia della PA.

Vi invitiamo a leggere il testo completo del decreto n. 80/2021 “Misure urgenti per il rafforzamento della capacità amministrativa delle pubbliche amministrazioni funzionale all’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) e per l’efficienza della giustizia.”

Vuoi migliorare l’informatica del tuo studio legale? Scopri i servizi e i prodotti di Servicematica.

——–

LEGGI ANCHE:

Diritti di copia. Aggiornamento 2021

Avvocati: definitivo addio ai cinque mandati

 

Posted in Pat

TORNA ALLE NOTIZIE

Iscriviti alla nostra newsletter!

Iscrivendoti al servizio di Newsletter riceverai settimanalmente notizie riguardanti il settore telematico, corsi formativi e le ultime novità riguardanti il tuo lavoro.

Argomenti delle Notizie

Seleziona l'argomento che più ti interessa e leggi le notizie.

Servicematica

Nel corso degli anni SM - Servicematica ha ottenuto le certificazioni ISO 9001:2015 e ISO 27001:2013.
Inoltre è anche Responsabile della protezione dei dati (RDP - DPO) secondo l'art. 37 del Regolamento (UE) 2016/679. SM - Servicematica offre la conservazione digitale con certificazione AGID (Agenzia per l'Italia Digitale).

Iso 27017
Iso 27018
Iso 9001
Iso 27001
Iso 27003
Agid
RDP DPO
Microsoft
Cisco
Apple
vmvare
Linux
veeam

ll sito utilizza cookie tecnici e cookie analytics per ottimizzare il sito. Cliccando "OK" accetti l'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi