garante privacy droni servicematica

Il Garante della Privacy apre 3 istruttorie per uso dei droni a Roma e a Bari

L’uso dei droni finisce sotto la lente del Garante della Privacy, preoccupato per il crescente numero di iniziative “che prevedono con troppa facilità l’utilizzo dei droni“poiché “il ricorso sempre più frequente e per le finalità più diverse a questi strumenti potrebbe risultare lesivo della riservatezza delle persone riprese“.

DRONI E PRIVACY

I droni sono strumenti che, nella loro forma base, non comportano necessariamente la violazione della tutela delle informazioni personali.

Essi però possono essere dotati di una serie di tecnologie che permettono di registrate la posizione di un soggetto e captarne dati privati. Un drone può infatti essere fornito di telecamere, microfoni, sensori, riconoscimenti facciali, scanner a raggi infrarossi e antenne. Si tratta di tecnologia che invadono la sfera privata di un individuo, senza che questo abbia preventivamente dato il permesso.

Le regole per l’uso di droni da parte dei privati non mancano (dal GDPR al regolamento ENAC), anche se spesso vengono ignorate.

USO DEI DRONI, LE 3 ISTRUTTORIE DEL GARANTE

Il Garante ha aperto ben 3 istruttorie relative all’uso di droni in presunta violazione delle norme sul trattamento dei dati personali. Vediamole.

La misurazione della temperatura ai bagnanti di Ostia

L’idea avuta dal’ Asl Roma 3 di sorvolare la spiaggia di Ostia con dei droni dotati di termoscanner, e quindi capaci di rilevare la temperatura corporea di tutti i bagnanti, nn è piaciuta al Garante, che ha chiesto spiegazioni all’azienda a proposito del trattamento di dati sanitari raccolti, del titolare del trattamento, dei motivi, dell’affidabilità della rilevazione e anche delle conseguenze per i cittadini coinvolti nella misurazione.

La Polizia di Bari

Anche il Comune di Bari si è visto recapitare una richiesta simile.
La Polizia locale è già dotata di una flotta di droni che il Comune vorrebbe ampliare per monitorare “eventuali assembramenti incompatibili con le limitazioni dovute alla gestione della pandemia da Covid“.
Il Garante ha chiesto al Comune di fornire informazioni sulle caratteristiche dei droni, le finalità d’uso, la conservazione dei dati raccolti e altro.

La Polizia di Roma

Il Garante ha inviato una richiesta analoga a Roma Capitale, a seguito della notizia secondo cui la Polizia locale verrà dotata di 9 piccoli droni per monitorare il territorio e combattere illeciti ambientali, scarico di rifiuti abusivi, roghi tossici, abusi edilizi, ma anche il traffico.

Vuoi adeguarti alla normativa sulla privacy? Scopri i servizi e i prodotti di Servicematica.

——–

LEGGI ANCHE:

Violazione della privacy e danno non patrimoniale. Il risarcimento non è scontato

Associazioni dei consumatori. Una sentenza austriaca facilita i risarcimenti

 

TORNA ALLE NOTIZIE

Iscriviti alla nostra newsletter!

Iscrivendoti al servizio di Newsletter riceverai settimanalmente notizie riguardanti il settore telematico, corsi formativi e le ultime novità riguardanti il tuo lavoro.

Argomenti delle Notizie

Seleziona l'argomento che più ti interessa e leggi le notizie.

Servicematica

Nel corso degli anni SM - Servicematica ha ottenuto le certificazioni ISO 9001:2015 e ISO 27001:2013.
Inoltre è anche Responsabile della protezione dei dati (RDP - DPO) secondo l'art. 37 del Regolamento (UE) 2016/679. SM - Servicematica offre la conservazione digitale con certificazione AGID (Agenzia per l'Italia Digitale).

Iso 27017
Iso 27018
Iso 9001
Iso 27001
Iso 27003
Agid
RDP DPO
Microsoft
Cisco
Apple
vmvare
Linux
veeam

ll sito utilizza cookie tecnici e cookie analytics per ottimizzare il sito. Cliccando "OK" accetti l'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi