programma di riforme Giustizia 2

Il programma di riforme del Min. Cartabia – giustizia penale e magistratura

Il programma di riforme presentato dal nuovo Guardasigilli si concentra anche sulla giustizia penale, sul ruolo della detenzione e sulla magistratura.

Vediamone alcuno dettagli.

IL PROCESSO PENALE

Il Min. Cartabia sottolinea l’importanza di affrontare il problema della durata eccessiva dei processi penali.

A tal proposito, i gruppi parlamentari hanno deciso di accantonare gli emendamenti sulla prescrizione in modo da non ostacolare le riforme necessarie.

I punti principali su cui si lavorare sono:

  • – la spinta al processo penale telematico (deposito telematico degli atti e notificazioni telematiche);
  • – la riforma delle indagini e dell’udienza preliminare;
  • – l’ampliamento dei riti alternativi;
  • – novità a livello organizzativo per rendere più fluido il dibattimento di primo grado, tutelando il diritto di difesa;
  • – il rafforzamento della presunzione di innocenza e del diritto di presenziare al processo attraverso una maggiore conformità alla Direttiva UE 2016/343;
  • – la revisione del Giudizio di appello, ripensando i criteri di accesso sempre nel rispetto dell’interesse all’impugnazione.

La Cartabia punta anche a una “deflazione sostanziale” attraverso:

  • interventi sui meccanismi di procedibilità;
  • un maggiore rilievo delle condotte riparatorie;
  • l’ampliamento di messa alla prova e non punibilità in caso di particolare tenuità del fatto.

IL RUOLO DELLA DETENZIONE

Il Ministro ha sottolineato l’importanza di superare “l’idea del carcere come unica effettiva risposta al reato”.
Le alternative sono:

  • – puntare su pene pecuniarie ove possibile;
  • – valorizzare misure sospensive e di probation;
  • – sostituire le detenzioni brevi con altre forme di pene;
  • – puntare su una giustizia ripartiva che permetta “alla vittima e all’autore del reato di partecipare attivamente […] alla risoluzione delle questioni risultanti dal reato con l’aiuto di un terzo imparziale”.

Al di là di ciò, nel programma di riforme della Giustizia non dovrebbero mancare azioni volte a migliorare la qualità delle pene detentive. In particolare, sarebbe opportuno rafforzare l’obiettivo rieducativo, data l’efficacia nel prevenire le recidive.

LOTTA ALLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA E ALLA CORRUZIONE

All’Italia è richiesto di adeguarsi alle richieste della Commissione Europea a proposito di:

  • – lotta alla criminalità organizzata e alle mafie, attraverso il posizionamento sul territorio di un “contingente di procuratori europei delegati” che assicurino la tutela penale degli interessi finanziari dell’Unione Europea;
  • – lotta alla corruzione, operando sui ritardi negli accertamenti giudiziali, sulla semplificazione e la trasparenza delle procedure nei contratti pubblici, su una migliore gestione dei conflitti di interesse e del potere delle lobby.

RIFORMA DEL CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA E MAGISTRATURA ONORARIA

Nel programma di riforme della Giustizia del Min. Cartabia trovano spazio:
– la riconfigurazione del CSM, con la consapevole distinzione tra “pluralità” e “correnti”;
– una maggiore definizione della figura del giudice onorario, in attesa però di una prossima pronuncia della Corte Costituzionale che potrebbe portare nuovi elementi sul tavolo di discussione.

Prosegui leggendo l’articolo sulle riforme Cartabia in materia di giustizia civile, tributaria e ADR.

Scopri la piattaforma per il processo telematico Service1.

——–

LEGGI ANCHE:

Il programma di riforme del Min. Cartabia – giustizia civile, tributaria e ADR

Giudici ausiliari incostituzionali?

TORNA ALLE NOTIZIE

Iscriviti alla nostra newsletter!

Iscrivendoti al servizio di Newsletter riceverai settimanalmente notizie riguardanti il settore telematico, corsi formativi e le ultime novità riguardanti il tuo lavoro.

Argomenti delle Notizie

Seleziona l'argomento che più ti interessa e leggi le notizie.

Servicematica

Nel corso degli anni SM - Servicematica ha ottenuto le certificazioni ISO 9001:2015 e ISO 27001:2013.
Inoltre è anche Responsabile della protezione dei dati (RDP - DPO) secondo l'art. 37 del Regolamento (UE) 2016/679. SM - Servicematica offre la conservazione digitale con certificazione AGID (Agenzia per l'Italia Digitale).

Iso 27017
Iso 27018
Iso 9001
Iso 27001
Iso 27003
Agid
RDP DPO
Microsoft
Cisco
Apple
vmvare
Linux
veeam

ll sito utilizza cookie tecnici, di terze parti e cookie analytics per ottimizzare il sito. Cliccando "OK" accetti l'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi