Ecco l’App Super Green Pass

Verifica19: stasera verranno rilasciati gli aggiornamenti sugli store AppleGoogle e Huawei

L’aggiornamento dell’app VerificaC19 messa a punto da Sogei è pronto per controllare anche il green pass super. Allo stesso tempo, l’Agenzia italiana del farmaco apre il vaccino anti-Covid anche per la fascia 5-11 anniAifa rileva che i dati disponibili dimostrano un elevato livello di efficacia e non si evidenziano al momento segnali di allerta in termini di sicurezza.

Cosa prevede il Super Green Pass: le novità sull’aggiornamento dell’app Verifica19

Innanzitutto, ricordiamo che il Super Green Pass si riserva ai vaccinati e guariti dal Covid. Inoltre, la Certificazione super sarà indispensabile dal 6 dicembre per aggirare le restrizioni relative alla corsa dei contagi. Dunque, restano fuori coloro che non sono vaccinati e che si appoggiavano ai tamponi per il rilascio del Certificato Verde.

 

 

Ora, le novità vengono presentate in anteprima al Sole 24 Ore dalla Sogei. Inoltre, stasera verranno rilasciati gli aggiornamenti sugli store AppleGoogle e Huawei. Infine, è in atto il processo di review che dura circa 48 ore: in anticipo e operativo dopo il via libera del Ministero della Salute.

A questo punto, la prima operazione da fare per coloro che hanno già VerificaC19 è scaricare l’aggiornamento e scegliere la tipologia di verifica. La scelta è tra quella di base per il tampone o quella rafforzata per la vaccinazione o guarigione dal Covid.

Quindi, per controllare l’attendibilità di un Super Green Pass si dovrà selezionare la voce “verifica rafforzata”; mentre per controllare il Green Pass standard si dovrà optare per “verifica base”. A quel punto, si passa alla scansione del Qr code e si attende il responso:

  • se la certificazione è valida compare “Certificazione valida in Italia e in Europa”;
  • qualora non si è in regola con il pass compare la scritta “Certificazione non valida”.

Super Green Pass Covid-19: a chi e a cosa serve la nuova app?

Ora, specifichiamo che l’introduzione delle nuove funzionalità non richiede un cambio del Qr code per il cittadino. Comunque, ne si genera uno nuovo se ci si vaccina con la terza dose. In quel caso, il nuovo pass è valido per altri nove mesi dalla data di somministrazione del richiamo.

Invece, quando i vaccinati contraggono il Covid, il pass viene sospeso in attesa della guarigione. Una volta guariti, vale altri nove mesi. Inoltre, i non vaccinati con il solo certificato di guarigione hanno diritto a un pass valido per sei mesi.

Oltre ciò, Sogei sta lavorando con l’Europa per mettere in campo la funzionalità delle revoche. Ciò significa che in caso di tampone positivo si potrà invalidare immediatamente il pass. Poi, si torna in automatico al verde quando si guarisce e il tampone è negativo.

Verifica C19 e Green Pass rafforzato: Qr Code invariato e miglioramenti per i controlli

Il codice autorizzativo Authcode, che serve per scaricare la certificazione verde, è attivo anche nella nuova versione dell’app. In precedenza, il codice arrivava al cittadino solo con sms o mail mentre dal 15 ottobre è attiva la funzionalità per scegliere la modalità di scansione manuale o automatica del Qr code. Essa permette di effettuare un nuovo controllo ogni 5 secondi senza dover fare un doppio click.

Inoltre, saranno più veloci i controlli grazie a un’altra funzione: se qualcuno passa davanti al device mostrando il Qr code dopo qualche secondo toccherà già al successivo. Poi, altri miglioramenti ci sono anche per quanto riguarda la scansione: ora, c’è la possibilità di attivare la torcia del cellulare se il controllo viene effettuato in luoghi a luminosità ridotta.

Infine, per quanto riguarda gli obblighi vaccinali per il personale sanitario; scolastico; per le forze armate e di polizia, Sogei sta realizzando anche dei servizi automatizzati che consentiranno la verifica. Intanto, Enrico Giovannini (il Ministro delle Infrastrutture e mobilità sostenibili) annuncia che è allo studio per il trasporto pubblico e su “il passaggio al biglietto elettronico con informazioni sul possesso del green pass”.

 

LEGGI ANCHE:

Avvocati, “Super Green Pass”: le novità

Come funziona il Super Green Pass?

 

TORNA ALLE NOTIZIE

Argomenti delle Notizie

Seleziona l'argomento che più ti interessa e leggi le notizie.

Servicematica

Nel corso degli anni SM - Servicematica ha ottenuto le certificazioni ISO 9001:2015 e ISO 27001:2013.
Inoltre è anche Responsabile della protezione dei dati (RDP - DPO) secondo l'art. 37 del Regolamento (UE) 2016/679. SM - Servicematica offre la conservazione digitale con certificazione AGID (Agenzia per l'Italia Digitale).

Iso 27017
Iso 27018
Iso 9001
Iso 27001
Iso 27003
Agid
RDP DPO
CSA STAR Registry
PPPAS
Microsoft
Cisco
Apple
vmvare
Linux
veeam