password sicure

Come creare password sicure e facili da ricordare

In questo articolo vogliamo darvi alcuni suggerimenti per creare password sicure, difficili da decifrare e facili da ricordare.

Le nuove tecnologie, lo sviluppo di internet e l’introduzione del processo telematico hanno  obbligato molti avvocati a fare i conti con il tema della sicurezza informatica.
Indipendentemente dal grado di interesse e competenze tecniche che potete avere, c’è un aspetto della sicurezza informatica con il quale siamo certi abbiate a che fare ogni giorno. Si tratta proprio delle password!

Le password sono il baluardo della nostra sicurezza online. Pertanto, è importante sceglierle con attenzione.

Dunque, come si crea una buona password?

COME FANNO GLI HACKER A RUBARE LE PASSWORD

Potreste pensare che l’abilità degli hacker nel rubare le password sia dovuta solo alle loro competenze informatiche, decisamente superiori alla media.

In realtà, il motivo principale è di tipo “psicologico”.

Gli hacker conoscono molto bene come ragionano le persone comuni e, quindi, sanno quali siano le formule più utilizzate per creare le password.

Del resto, chi non ha mai usato date di nascita, nomi di figli e partner, nomi di animali domestici, soprannomi o sequenze di numeri come 1111 o 12345678?

Si tratta di password molto frequenti, prevedibili e facili da individuare.  

All’hacker basta una visita al vostro profilo Facebook o Instagram per capire quando siete nati, chi sono le persone a voi care, se avete degli animali, dove vivete, cosa vi piace o quando vi siete laureati.

A facilitargli la vita concorre anche la brutta abitudine di utilizzare la stessa password per siti/servizi diversi.

COME CREARE PASSWORD SICURE

Ora che abbiamo capito come gli hacker sfruttano la nostra prevedibilità, il nostro obiettivo sarà quello di limitarla il più possibile.

Il segreto per creare password sicure è la casualità degli elementi che le compongono.
Più gli elementi sono casuali e più le password sono complesse, imprevedibili e, quindi, sicure.

La casualità si crea mescolando elementi diversi.

Una password è valida quando:

– ha almeno 8 caratteri (più lunga, più sicura),

– contiene lettere maiuscole e minuscole,

– contiene dei numeri, meglio se alternati alle lettere

– contiene caratteri speciali (!@&%#£”…)

Potete inventarvi sequenze di lettere e numeri a vostro piacimento oppure usare i generatori di password disponibili online.

L’unico difetto di questo tipo di password sicure potrebbe essere la difficoltà nel ricordarle.

COME CREARE PASSWORD SICURE E FACILI DA RICORDARE

Una delle tecniche più semplici per creare password sicure e anche facili da ricordare è quella degli acronimi.

Tecnicamente, queste password si chiamano passphrase perché, come suggerisce il nome, “nascondono” una frase che solo voi conoscete.

Anche nel caso delle passphrase è bene inserire numeri, maiuscole e minuscole e caratteri speciali.

Se non sapete come inserire numeri e caratteri speciali, potete sfruttare la loro somiglianza con le lettere.
Per esempio, il 3 richiama la E; la a può essere sostituita dalla @; la I con !, la O con lo 0, e così via.

Ecco un esempio di passphrase.

Frase:  il mio piatto preferito è la pasta alla carbonara
Acronimo: imppelpac
Password: !Mpp3Lp@C

VADEMECUM FINALE

Ecco alcune regole riassuntive per creare password sicure e facili da ricordare:

  1. evitate parole o serie di numeri  troppo comuni (“password”, “principessa”, “1111”, ecc),
  2. evitate di utilizzare dati personali che possano essere recuperabili online o sui vostri profili social (date di nascita o di eventi importanti, nomi di persone care e animali, soprannomi, preferenze sportive, ecc.);
  3. create password di almeno 8 caratteri;
  4. utilizzate numeri, lettere maiuscole e minuscole e caratteri speciali,
  5. utilizzate la tecnica degli acronimi;
  6. usate password diverse per diversi siti/servizi.

Vuoi migliorare la sicurezza del tuo studio legale? Scopri cosa Servicematica può fare per te.

TORNA ALLE NOTIZIE

Servicematica

Nel corso degli anni SM - Servicematica ha ottenuto le certificazioni ISO 9001:2015 e ISO 27001:2013.
Inoltre è anche Responsabile della protezione dei dati (RDP - DPO) secondo l'art. 37 del Regolamento (UE) 2016/679. SM - Servicematica offre la conservazione digitale con certificazione AGID (Agenzia per l'Italia Digitale).

Agid
iso9001
27001
RDP DPO
Microsoft
Cisco
Apple
vmvare
Linux
veeam

ll sito utilizza cookie tecnici, di terze parti e cookie analytics per ottimizzare il sito. Cliccando "OK" accetti l'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi