formazione obbligatoria

Avvocati: gli effetti di COVID-19 sulla formazione obbligatoria

formazione obbligatoria avvocati

Tra gli impatti che il COVID-19 ha avuto sulla professione degli avvocati vi è anche l’impossibilità di procedere con la formazione obbligatoria.

A tal proposito, vi ricordiamo che nel corso di una seduta straordinaria tenutasi lo scorso 20 marzo, il CNF ha introdotto alcune deroghe, ribadendo però il persistere dell’obbligo formativo previsto dagli articoli 11 e 21 della legge 247/2012.

FORMAZIONE OBBLIGATORIA: LE DEROGHE DEL CNF

La formazione obbligatoria per gli avvocati durante l’anno solare 2020 (1 gennaio – 31 dicembre) sarà assoggettata a questi nuovi criteri:

  • – l’anno solare 2020 viene escluso dal conteggio del triennio formativo (comma 3 dell’art. 12 del Regolamento CNF 6 del 16 luglio 2014);
  • – durante l’anno solare 2020 gli avvocati devono conseguire un minimo di 5 crediti formativi così composti: 3 in materie ordinarie e 2 in materie obbligatorie (ordinamento, previdenza forensi, etica professionale e deontologia);
  • – tutti i crediti formativi dell’anno solare 2020 possono essere conseguiti tramite formazione a distanza (FAD);
  • – è possibile compensare i crediti del 2020 con quelli del triennio formativo precedente e/o successivo. La compensazione è valida sia per la quantità che per le materie.

Il CNF invitata le Scuole Forensi a permette agli iscritti di proseguire i percorsi formativi attraverso la modalità da remoto.

Nell’arco della stessa delibera è stato inoltre deciso di consentire il rilascio del certificato di compiuto tirocinio anche nel caso in cui il tirocinante non assistita a 20 udienze nell’arco del semestre 1° gennaio – 30 giugno 2020.

Qui il testo della delibera CNF del 20 marzo 2020.

Servicematica ti offre la formazione di cui hai bisogno direttamente nel tuo studio legale. Scopri i nostri corsi.

———

LEGGI ANCHE:

D.L. “Rilancio”: nuove assunzioni nella Giustizia italiana

Esame Avvocato: il Decreto “Rilancio” sblocca la situazione

TORNA ALLE NOTIZIE

Servicematica

Nel corso degli anni SM - Servicematica ha ottenuto le certificazioni ISO 9001:2015 e ISO 27001:2013.
Inoltre è anche Responsabile della protezione dei dati (RDP - DPO) secondo l'art. 37 del Regolamento (UE) 2016/679. SM - Servicematica offre la conservazione digitale con certificazione AGID (Agenzia per l'Italia Digitale).

Agid
iso9001
27001
RDP DPO
Microsoft
Cisco
Apple
vmvare
Linux
veeam

ll sito utilizza cookie tecnici, di terze parti e cookie analytics per ottimizzare il sito. Cliccando "OK" accetti l'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi